Come facciamo ad attirare l’attenzione dei nostri clienti se siamo più distratti dei pesci rossi?

Granfluencer nuovo trend di mercato
Granfluencer: il nuovo trend generato dalla pandemia!
29 Aprile 2021
Il packaging come strumento fondamentale per la comunicazione del tuo prodotto
Come vendi meglio? Con un packaging perfetto!
11 Maggio 2021
Disattenzione dei clienti: come fare per attirare l'attenzione sul nostro prodotto o servizio

Hai letto bene: la stragrande maggioranza della popolazione (e quindi dei tuoi potenziali clienti) possiede una soglia dell’attenzione pari o minore a quella di un pesce rosso. Lungi da noi voler offendere i simpatici animaletti acquatici, la questione sulla quale vogliamo concentrarci è un’altra. Se il target, in generale, è distratto come facciamo ad attirare la sua attenzione sul nostro servizio o sul nostro prodotto? Scopriamolo insieme in questo articolo.

L’origine del problema della disattenzione generale

In principio fu lo smartphone e da allora le cose sembrano essere precipitate. Secondo uno studio pubblicato dall’Università della California, infatti, si è scoperto che se il tempo massimo di concentrazione, 10 anni fa, prima del boom di smartphone e social media, era di 3 minuti, nel corso del tempo questa soglia è andata via via abbassandosi. Così 6 anni fa la popolazione mondiale aveva un tempo massimo di concentrazione di 1.15 minuti e oggi, nel 2021, di soli 40 secondi.

Gli stessi strumenti che ci hanno dato libertà nella comunicazione simultanea ci hanno intrappolati in un processo di elaborazione mentale di quello che accade intorno a noi pressocché inesistente.

Il problema della disattenzione incide sul mondo del mercato e del marketing?

La risposta è sì, ovviamente. Parliamo di una generazione pigra e annoiata, costretta a scrollare sul proprio smartphone contenuti quasi sempre simili. La causa principale della nostra disattenzione sta nel fatto che il mondo dei social, nei quali siamo immersi fino al collo, soprattutto da quando è iniziata la pandemia da Covid-19, è sempre uguale.

Non c’è nulla di nuovo, non una voce fuori dal coro, non qualcosa di realmente interessante. E allora come facciamo a renderci interessanti? Mostrando interesse per la nostra audience.

In un mondo dove siamo costantemente bombardati da offerte, prodotti e servizi il cliente si sente soffocare in una morsa. Si sente conteso, braccato. E ha deciso di dire basta a questo schema. È il cosiddetto prosumer, il consumatore che si fa partecipe del processo di marketing chiedendo al mercato un determinato servizio o un determinato prodotto.

Torniamo a interrogare i nostri target, cerchiamo di capire quali siano i loro dolori per arrivare a capire di cosa effettivamente hanno bisogno. Solo così, offrendo loro una soluzione a un problema, puoi sperare che il dito dell’utente smetta di scrollare il suo feed Facebook o Instagram per fermarsi a guardare quello che tu hai da dire o da proporgli.

Da cosa puoi iniziare per attirare l’attenzione dei tuoi clienti sui social

Immagina di avere 1 euro a disposizone per creare un contenuto che faccia breccia nei cuori dei tuoi potenziali clienti. Come lo investiresti?

Noi, solitamente, 80 centesimi di quell’euro lo spendiamo in una buona grafica e in un titolo accattivante, che faccia riferimento al dolore dell’utente e attiri la sua attenzione.

Come si fa? Ehi, siamo un team di professionisti in comunicazione: è il nostro super potere! Abbiamo attirato la tua attenzione? Bene, contattaci per una consulenza e ci occuperemo insieme del tuo business: info@mugagency.com

CIAO!

Ci prendiamo un caffè insieme?
Potremo parlare di comunicazione, di nuovi trend del web marketing e di molto altro.
Iscriviti ora alla newsletter.
Una promessa: niente spam!