E-mail marketing sanitario, lo stai già facendo? - Mug Agency

E-mail marketing sanitario, lo stai già facendo?

L’e-mail marketing sanitario è un campo in forte evoluzione e rappresenta un’attività con un forte ritorno sugli investimenti. Costi di gestione relativamente bassi che portano a risultati spesso sorprendenti in termini di conversione (acquisti, iscrizioni, download di documenti, visite al sito, ecc).

Secondo l’Osservatorio Statistico 2021 di MailUp, nel 2020 sono state inviate dalle aziende oltre 14 miliardi di e-mail, tra DEM (26,5%), newsletter (69,9%) e transazionali (3%). Un comparto in continua crescita che ha segnato, nel passaggio tra il 2019 e il 2020, un balzo in avanti.

L’Osservatorio registra un +11% di aperture uniche, un +13,2% di clic unici e un +1,7% di clic su aperture.

Un settore, dunque, che continua a portare grandi soddisfazioni ad aziende e marketer sia nei settori B2C che in quelli che riguardano il B2B.

E-mail marketing sanitario

Il macrosettore Medicina/Farmaceutica brilla per performance registrando una media del 4,2% sui tassi di clic unici e del 20,5% sul tasso di clic su aperture.

Attraverso l’e-mail marketing sanitario possiamo instaurare e coltivare una relazione personale con i pazienti, mostrando la nostra competenza e soprattutto la nostra autorevolezza nella specializzazione o nel settore che presidiamo. Con l’invio di DEM e con una buona strategia di newsletter, possiamo conquistare la fiducia dei nostri utenti e guidarli verso l’azione che vogliamo fargli svolgere (acquisto, presa appuntamento, ecc). Infine, se siamo bravi e offriamo ciò che effettivamente promuoviamo, innescheremo quel passaparola naturale che, ancora oggi e nonostante le più sofisticate tecnologie, rimane il miglior strumento di acquisizione di nuovi pazienti.

E allora, perché è così importante introdurre l’e-mailing nelle strategie di comunicazione sanitaria?

Riportiamo un paio di esempi concreti, che fanno riferimenti a due operazioni di due clienti del settore sanitario.

Clinica a Roma: e-mail marketing sanitario con omaggio magnetico

Nel primo caso si tratta di una clinica privata di Roma. Il direttivo aveva la necessità di lanciare una nuova specializzazione da poco introdotta nella struttura: la gastroenterologia.

Dopo aver effettuato una ricerca abbiamo notato che tra le parole chiave più ricercate su Google in ambito sanitario c’era “reflusso gastroesofageo”. Un disturbo che si stima interessi tra il 20% e il 40% della popolazione nei Paesi occidentali. Un target enorme e dalle interessanti opportunità. Abbiamo dunque sviluppato una guida redatta in collaborazione con lo specialista in cui venivano dispensati consigli e abitudini di vita che potessero contrastare e, nei casi più lievi, risolvere la patologia. Una volta prodotta la guida (che nel nostro caso rappresenta l’omaggio magnetico) abbiamo attivato una campagna attraverso Facebook e Instagram. L’utente che vedeva l’annuncio poteva così scaricare la guida gratuita.

All’interno della guida avevamo ovviamente inserito un’intervista allo specialista e la possibilità di effettuare una visita una prima visita presso la struttura sanitaria che stavamo promuovendo.

Una volta che l’utente scaricava la guida riceveva, attraverso un sistema di automation, una serie di e-mail per spingerlo a prenotare una prima visita. Nel giro di 30 giorni, con un budget di investimento di 300€ su un geotarget molto limitato abbiamo ottenuto oltre 40 appuntamenti. Il ROI registrato era impressionante!

Integratori alimentari: newsletter sanitarie di fidelizzazione e upselling

Il secondo esempio riguarda un’importante azienda che produce integratori fitoterapici e fitocosmetici. Per questo cliente, oltre a molte campagne di acquisizione lead basati sempre sul rilascio di guide gratuite, abbiamo progettato una strategia di newsletter sanitarie volte a fidelizzare la clientela e ad aumentare le vendite. Le newsletter, inviate con frequenza settimanale, alternano contenuti redazionali a quelli commerciali. Qualche esempio?

Tutorial video per spiegare l’applicazione dei prodotti di fitocosmesi, possibilità di prenotare delle consulenze telefoniche gratuite, il rilascio di guide gratuite, articoli di approfondimento su patologie o sulle applicazioni farmaceutiche delle piante. Tutti contenuti veicolati dal volto dei protagonisti: direttore scientifico, erborista, nutrizionista. La newsletter diventa così un mezzo diretto per fidelizzare l’utenza e la clientela, per entrare in empatia con la marca, per scoprire nuovi prodotti e per conoscere meglio il mondo della fitoterapia.

Nel giro di un paio di anni i tassi di apertura sono nettamente migliorati e il tasso di clic unici è più che raddoppiato.

In conclusione, una buona strategia di marketing sanitario non può fare a meno dell’e-mail marketing. Se vuoi un parere o vuoi ricevere una consulenza gratuita non esitare a contattarci. Riempi il form e ti ricontatteremo per un appuntamento.

Seguici su Instagram per continuare ad essere aggiornato sulla comunicazione sanitaria.

La tua amica creativa pronta ad aggiornarti sul mondo del marketing e della pubblicità.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Niente SPAM.
Solo aggiornamenti e contenuti utili.