Artigiani Digitali - Mug Agency
MUG_artigiani-digitali

Artigiani digitali, una nuova rivoluzione industriale che esplode sui social

Gli artigiani digitali: chi sono, cosa fanno e su quali piattaforme creano community. Scopri questo e molto altro ancora in questo nuovo articolo dal blog di Mug Agency.

Gli artigiani digitali sono i protagonisti di una vera e propria controcultura che, in opposizione al capitalismo più tradizionale, sviluppa un modo di produrre che potremmo definire peer to peer. Che siano designer, stilisti, falegnami, artisti, gli artigiani digitali creano e producono non solo partendo dalla propria ispirazione, dalla propria visione, ma tenendo in considerazione i propri clienti che, ça va sans dire, sono utenti delle piattaforme social o dei loro piccoli grandi e-commerce. Una produzione quasi on demand, o su misura. Ad ogni modo, non c’è mai un flusso unidirezionale ma il modello di produzione, e quindi di consumo, è una continua osmosi tra le richieste dei follower/clienti e le esigenze creative dell’artigiano.

Tecnologia, il pane quotidiano degli artigiani digitali

Per farsi strada nel mondo del web occorre prima di tutto abbracciare l’innovazione, la digitalizzazione e non aver timore di testare nuove tecnologie. L’artigiano digitale frequenta e abita le principali piattaforme social, in particolare Instagram, Tik Tok e Pinterest, è dotato di un sito e-commerce che arricchisce di tante funzionalità utili a instaurare una relazione quanto più stretta possibile con la propria audience. Dalla banale possibilità di mettersi in contatto attraverso Whatsapp o Messenger a vere e proprie piattaforme di consulenze online, dove guidare nella presa misure, mostrare i processi di produzione, progettare insieme un prodotto di design.

Gli artigiani digitali rincorrono la sostenibilità

Una delle caratteristiche che sempre più fa da comun denominatore a questo esercito di artigiani digitali è il perseguimento di obiettivi di sostenibilità ambientale. L’artigiano digitale per sua indole, ma anche per conquistare pubblici sempre più sensibili alle tematiche ambientali e sociali, si sta trasformando sempre di più in un vero e proprio attivista. I modelli di produzione di questi artigiani moderni sono ben lontani da quelli di larga scala del modello capitalistico industriale. Le piccole produzioni, invece, prediligono materie prime a basso impatto ambientale, rifiutano processi troppo energivori, abbracciano l’economia circolare, l’upcycling e le produzioni zero waste.

Il digital per l’artigianato 4.0

Per le imprese artigiane dei tempi moderni il marketing non può che essere digitale.

Al primo posto per ordine di importanza abbiamo i social network tra gli strumenti più utilizzati. Le piattaforme social sono per gli artigiani digitali delle vetrine, delle piazze, dei FabLab: sono gli ambienti dove ispirarsi, dove confrontarsi con i propri clienti, intercettare i bisogni e i gusti dei propri follower, e i luoghi dove proporre i prodotti e le creazioni. Come in ogni strategia di social media management non solo organico: non può mancare un piano di advertising (social ads) e di digital PR. Un altro strumento molto importante all’interno di una strategia di web marketing per un artigiano digitale è l’e-mail marketing. Prima di tutto: entrare in possesso dei dati di prima parte. Questa è un’attività sempre più cruciale nelle strategie di web marketing. Trasformare un semplice follower in una anagrafica (nome, cognome, e-mail ad esempio) permette una sostenibilità di medio-lungo periodo. La nostra esperienza ci insegna che attraverso l’e-mailing si può fare una straordinaria azione di fidelizzazione e si possono ottenere vendite ripetute.

L’esperienza di Mug Agency con gli artigiani digitali

Chi ci segue conosce la nostra passione per gli artigiani digitali. Lavoriamo sempre più spesso con creativi e stilisti che portano online le proprie attività per valicare i confini dei propri laboratori o delle proprie città e far conoscere i propri prodotti a pubblici potenzialmente infiniti. Oggi, vi parliamo di Coccadoro, un brand siciliano che produce accessori, quali borse, zaini, collane e fasce per capelli, a partire da scarti di produzione di altre aziende tessili. Un brand fatto da quattro donne appassionate e con una missione ben chiara: non sprecare nulla e non creare nulla da zero, ma utilizzare quello che già è stato prodotto reinventandolo in un modo nuovo.

“Ogni prodotto è unico, pertanto esclusivo e nasce dalla buona pratica del riuso. Abbiamo compreso di voler dare sostanza alle nostre idee attraverso il recupero di materie prime vergini ma trascurate e superate da logiche di consumo omologanti e accelerate”. Questa, molto in breve, la loro filosofia che dà vita a loro ingegno e alla loro creatività. Restituire valore a fibre e altri materiali tessili trasformandoli in oggetti di design innovativi e contemporanei.

Scoprite Coccadoro sul loro e-commerce e sul canale Instagram

Mug Agency cerca talenti come te

Se sei un artigiano e vuoi diventare anche digitale, contattaci. Non vediamo l’ora di rimanere a bocca aperta anche con te, ascoltando la tua passione, la tua ispirazione. Le storie come la tua sono la nostra linfa quotidiana.

Prenota subito una chiacchiera con i nostri esperti.

La tua amica creativa pronta ad aggiornarti sul mondo del marketing e della pubblicità.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Niente SPAM.
Solo aggiornamenti e contenuti utili.