Social Media Marketing Sanitario: come e perché farlo

Masse e propaganda: il volto critico degli esami di maturità 2018
20 giugno 2018
Facebook censura le fake news
1 agosto 2018

Nell’operato di una struttura medica quali sono le cose che contano di più? Oltre alla gestione di un personale qualificato ed eccellente, all’avanzata tecnologia degli strumenti diagnostici, alla celerità ed efficienza nella gestione di visite e prenotazioni, c’è, inaspettatamente (per i più) anche una buona comunicazione, offline e online.

Considerando allora il marketing sanitario come strumento indispensabile per la corretta integrazione tra domanda e offerta oltre che per il prestigio, inteso come reputazione e affidabilità del luogo, è interessante comprendere il rapporto che istituzioni di questo tipo, al servizio della società, instaurano con i social network.

È bene partire dalla consapevolezza secondo cui, già nel 2016 circa 40 milioni di persone, equivalenti al 66% della popolazione, erano connesse in rete e che analizzando i dati si evinceva come il 45% di questi era intenzionato, in un futuro imminente, ad utilizzare internet per ricercare informazioni inerenti al mondo del Benessere e della Salute.

La tua clinica è già sui social network.

Che tu, in qualità di responsabile, sia intervenuto direttamente nella gestione dell’immagine, o che qualcuno l’abbia fatto per te sui propri canali, raccontando la sua esperienza, la tua struttura è da considerarsi online e proprio nell’online ha iniziato a crearsi una propria identità.

La presenza nel circuito dei social è a questo punto fondamentale perché garantisce la possibilità di coinvolgere gli utenti, trasmettere i valori e commentare, con toni sapienti e intelligenti le recensioni negative.

Queste ultime, qualora fossero presenti, non devono demoralizzare ma essere considerate come occasioni utili per esprimersi, spiegarsi e alle volte giustificarsi, fornendo quell’immagine umana ed empatica che tanto rassicura i futuri pazienti.

Perché scegliere una gestione professionale dei social network

È necessario, nell’ottica di una strategia più ampia individuare un responsabile che sappia gestire quotidianamente la comunità digitale, programmare con cura l’ideazione e la pubblicazione dei contenuti e scegliere il tono di voce, particolarmente rilevante in quest’ambito più di altri, con cui trasmettere la propria filosofia.

Come utilizzare Facebook

Prendiamo il caso dell’Anne Arundel Medical Centre che nel 2014 ha chiesto ai propri pazienti di postare un selfie coi baffi per portare l’attenzione sulla salute maschile. Il contest ha generato una grande risposta dal pubblico, portando un notevole aumento di traffico al sito. Questo è uno dei mezzi che il professionista del web ha a disposizione per rendere noto il cliente o la struttura in questione, ma non di certo l’unico. La diffusione di un blog, con articoli fatti di contenuti informativi utili, può essere una strategia ugualmente efficace, soprattutto se corredati da codici sconto.

Come utilizzare Instagram

Nell’ultimo periodo Instagram ha cambiato le proprie funzionalità divenendo più adatto alle varie esigenze commerciali ma al tempo stesso ha preservato l’indole di raccontastorie, permettendo agli utenti di pubblicare immagini e video che li rappresentino.

Se vuoi dare una spinta alla tua azienda sanitaria, con questi o altri canali, contattaci ora!
Una nostra consulente ti verrà a trovare per un primo incontro gratuito.