Schede prodotto, non orpelli: ecco come creare engagement sull’e-commerce

Calendario Editoriale bussola per i Social Media Manager
Combattere l’ansia da prestazione con il calendario editoriale
30 Ottobre 2020
Perché è importante il copy di una scheda prodotto

La scheda prodotto di un e-commerce non è un’inutile e noiosa descrizione dei prodotti in vendita sul tuo store online. La scheda prodotto è la biografia di un servizio o un prodotto unico, che solo il tuo brand mette a disposizione dell’utenza. Non solo. Quel tuo prodotto è il solo ad avere quelle caratteristiche e ad offrire quelle risorse. Ecco perché i microcopy allegati sono importantissimi: nulla deve essere lasciato al caso o a una comunicazione scontata. Le schede prodotto, infatti, sono immagine della personalità del brand e lavorano moltissimo su uno storytelling pensato ad hoc.

Sì, perché i nuovi consumatori non comprano più solo servizi e prodotti.

I prosumer comprano relazioni, storie e magia” come ha affermato Seth Godin. Il segreto, dunque, è accrescere il valore dei prodotti attraverso il potere dello storytelling.

Esempi lampanti di quanto appena detto sono le schede prodotto di brand quali Nike, Innocent Drinks e Lush. Ma se facessimo un salto anche nel mondo dei videogiochi, geniali schede prodotto compaiono anche in The Sims. Nel gioco di realtà virtuale, infatti, nel momento in cui decidi di arredare la casa del tuo Sim avrai accesso al catalogo dei mobili, degli elettrodomestici ecc. Ognuno di questi prodotti vanta delle descrizioni fenomenali, basate su uno storytelling pensato a pennello.

Quello che è bene tenere a mente, sono le tre parole d’ordine per stilare una scheda prodotto degna di tale nome sono:

  1. Utilità: un testo è utile se, oltre ad elencare caratteristiche e benefici del prodotto in questione, è comprensibile al lettore e risponde alle possibili domande che questo può porsi. Cosa significa? Che gerghi sconosciuti nella composizione degli ingredienti di un prodotto di cosmetica, ad esempio, non aiutano la customer experience. Nel caso di una crema, quindi, sarà più appropriato riportare gli ingredienti in italiano e spiegare qual è la ragione della loro presenza;
  2. Usabilità: una scheda prodotto è usabile se il lettore riesce al suo interno a reperire le informazioni con facilità (pensa anche solo alla formattazione del testo!) e se è agevolato nella fruizione dei vari contenuti. Molto spesso si utilizzano le tab per suddividere le varie categorie di informazioni (descrizione, recensioni, Q&A, etc.). Una struttura-esempio di quanto appena detto è quella proposta dal colosso Amazon;
  3. Creatività: è l’ingrediente segreto della ricetta. Segreto perché la creatività è un fattore davvero molto soggettivo, che dipende dalle corde del copywriter che deve occuparsi dei testi. La creatività conferisce piacevolezza al testo, ma non deve intaccare la chiarezza della comunicazione.

Insomma, perché il cliente acquisti un tuo prodotto o un tuo servizio è necessario creare un’esperienza di acquisto che sia personalizzata, fresca, chiara e piacevole.

Mug Agency: la nostra consulenza non te la dà a bere!

Se sei alla ricerca di un consiglio per lanciare o rinfrescare l’e-commerce del tuo business, il team di Mug Agency, agenzia di comunicazione a Roma, sarà lieto di accompagnarti, passo dopo passo, nella realizzazione del tuo store online o nel suo restauro. Contattaci subito all’indirizzo mail info@mugagency.com.