Com’è cambiata la comunicazione nel settore del turismo nel 2020?

e-commerce 2020
L’e-commerce è il vero trend del 2020. Ecco perché il tuo business non può farne a meno!
26 Agosto 2020
e-commerce per settori di nicchia
Ecco come l’e-commerce ha salvato i settori di nicchia ai tempi del COVID-19
14 Settembre 2020
marketing turistico

Il 2020 ha radicalmente stravolto il settore del turismo italiano, che ha visto un calo gravoso del fatturato e che ha mandato in crisi il marketing turistico stesso. Uno scenario che, probabilmente, andrà avanti fino alla fine dell’anno, ora che l’estate volge al termine, e che ha creato una domanda di prossimità.

La comunicazione, all’interno della strategia di marketing turistico, è cambiata radicalmente. Ci ritroviamo una comunicazione ridotta all’osso e con contenuti diversi da quelli canonici. Oggi, infatti, il marketing turistico vende bellezza, serenità, sicurezza, protezione, apertura, libertà. Valori che il lockdown aveva costretto a casa.

Sono cambiati i media di riferimento: meno spot tv, meno affissioni e stampa. La partita si gioca nel digitale, quel digitale che con prepotenza si è imposto nella società italiana. Di fronte a una crisi di mezzi e di contenuti la figura mitologica e controversa dell’influencer è corsa in aiuto delle aziende e del mercato del turismo (e non solo).

Da Chiara Ferragni a Dior, dall’Estetista Cinica a Paolo Stella: gli avangers dei social hanno unito le forze (ora insieme, ora separati) per risollevare le sorti di un settore tanto in crisi. Chiuso il passaporto in un cassetto, gli influencer più influencer di tutta Italia hanno scelto delle mete per le loro vacanze e hanno condiviso le loro avventure con i propri follower.

Chiara Ferragni è andata in giro per musei, chiese e borghi della Puglia. Non solo: insieme al marito, il rapper Fedez, ha consigliato a tutti il percorso gastronomico e di cucina vissuto in Liguria. Paolo Stella e Cristina Fogazzi (alias Estetista Cinica) sono stati i protagonisti di un tour di tutta Italia in sella ad alcune apecar. Insomma, una web strategy all’ultimo sangue per rivalutare il nostro territorio in un momento tanto difficile non solo per il turismo ma anche per gli influencer in un valzer continuo di do ut des.

A “spiegoni” e foto si aggiungono i lead magnet, il leitmotiv di questi veri e propri tour che sponsorizzano alcuni fra i luoghi più belli e suggestivi del nostro Bel Paese. Perché? Perché il cliente vuole vivere il sogno e cosa c’è di meglio di una fata turchina dei social che ti aiuta a farlo?

La sfida, però, è appena iniziata. Ci aspettano ancora mesi di incertezza, mesi di dubbi e di domande. Come risponderà il genio umano?