L’occhio vuole la sua parte! Alcune tips per i contenuti social

Facebook programma di sostegno per le piccole imprese
Facebook a sostegno delle piccole imprese: a disposizione 100 milioni di dollari per i finanziamenti
30 Settembre 2020
Ad ogni obiettivo la sua Landing Page
La grande famiglia delle Landing Page dalla A alla Z
23 Ottobre 2020
Il content creator deve produrre contenuti di valore

Il ruolo del content creator è fondamentale: contenuti di valore, infatti, sono il motore dell’informazione e, soprattutto, del digital marketing. Il lungimirante Bill Gates lo aveva già detto nel lontano 1996:

Content is king! […] Il contenuto è dove mi aspetto che verranno fatti più soldi su Internet, proprio come accadeva nelle trasmissioni radiotelevisive. […] Le opportunità più ampie, per la maggior parte delle aziende, riguardano la fornitura di informazioni o intrattenimento. Nessuna azienda è troppo piccola per partecipare.

Ma come produrre contenuti di valore e che ci fruttino un bel numero di click?

Scegliere un visual adatto

La prima cosa da sapere è che il fattore visual è quello che, più di altri, invoglia l’utente a cliccare e interagire con il contenuto da noi prodotto.

Conoscere il target

In seconda battuta, bisogna individuare l’obiettivo da raggiungere e circoscrivere il target al quale mirare. Nessun contenuto è in grado di attirare tutti i target ed è dunque importante porci delle domande per intercettare l’audience che ci interessa. Come? Poniti le giuste domande:

  1. Chi è il mio cliente ideale?
  2. Quali sono le piattaforme che usa più spesso?
  3. Quale messaggio voglio trasmettere e quale reazione voglio innescare
  4. Quale azione voglio far compiere al cliente che riesco a intercettare?

Ad ogni piattaforma la sua dimensione

Ogni piattaforma social richiede necessariamente formati, dimensioni e contenuti diversi. Anche quando si utilizza lo stesso visual su diverse piattaforme, non bisogna mai dimenticare di adattarne le dimensioni affinché l’esperienza di fruizione da parte dell’utente sia impeccabile.

Racconta una storia!

Chi l’ha detto che lo storytelling è roba da copywriter? Si possono raccontare storie anche attraverso la condivisione di immagini evocative e che tocchino le corde del target al quale ci si rivolge. È importante quindi che la scelta degli elementi grafici sia funzionale al tipo di reazione che si intende suscitare, sia essa una reazione emotiva o di semplice curiosità, che spinga l’utente a cliccare i contenuti che vogliamo comunicare.

I colori giusti al momento giusto

L’attenzione alle scelte cromatiche, l’uso di tonalità complementari, il giusto equilibrio tra luci e ombre sono fondamentali per rendere un’immagine accattivante. Nella scelta della palette da utilizzare è importante evitare colori che si scontrino con quelli della brand identity della piattaforma su cui verrà pubblicato il contenuto, come ad esempio il blu di Facebook. Difficile, ma non impossibile!

Creare una visual identity del brand

Affinché un contenuto sia immediatamente associato al brand, nello scegliere la palette di colori così come gli elementi grafici da utilizzare, bisogna sempre compiere uno studio preliminare dell’identità visiva del marchio per essere in linea con quelli che sono gli elementi distintivi della brand identity.

Semplice ed essenziale

Uno spazio ristretto, come quello messo a disposizione da social network quali Facebook e Instagram, necessita visual content semplici ed essenziali. Vietati, dunque, testi troppo lunghi e sovraffollamento di immagini e\o gif. Inoltre gli elementi all’interno della grafica devono seguire una gerarchia visiva, che metta in risalto le informazioni importanti e ne esalti i tratti più significativi, rispetto alle informazioni secondarie.

Sperimenta!

Nel mondo del marketing non è possibile non fare errori. Come i migliori scienziati e ricercatori, il compito del content creator è quello di sperimentare (in modo coerente) per capire quali sono le reazioni del proprio pubblico. Cosa fa effettivamente soffermare l’utente quando scrolla il feed Instagram o la pagina Facebook del tuo brand. Ad esempio, alternare le immagini a blocchi di colore con dei copy di grande impatto, oppure dare risalto ai prodotti usando texture accattivanti e creare un contrasto ad effetto, può essere molto utile per interrompere il flusso di contenuti e sortire l’effetto wow.

Questo articolo ti è piaciuto? Iscriviti alla nostra newsletter per essere sempre informato sul mondo del marketing e della comunicazione!