L’Italia si ferma o no?

Instant Marketing
Instant Marketing: ecco i 3 ingredienti segreti per una strategia di successo
6 Marzo 2020
coronavirus
La comunicazione sui social ai tempi del Coronavirus
12 Marzo 2020
coronavirus

coronavirus

Non ti nascondo che ieri sera, mentre ascoltavo le parole di Giuseppe Conte, ho provato tante emozioni: paura, sconforto, ansia, incertezza.

Italia zona rossa! Tutti abbiamo, almeno per un momento, pensato di trovarci a vivere una situazione fino ad oggi vista solo nei film e nelle serie tv.

Poi però mi sono detto: “Dobbiamo essere più forti!”.

L’Italia è famosa per la sua enorme capacità di ripresa: il dopoguerra, i terremoti, le alluvioni, le crisi finanziarie. Siamo un Paese di menti creative e riusciamo sempre a risorgere, facendolo ogni volta con più carica ed energia della volta precedente.

La buona notizia è che la crisi scaturita dal Covid-19 dovrebbe essere contenuta nel tempo e avere dei tempi di recupero più rapidi rispetto ai valori pre-crisi.

Giuseppe Capuano, dirigente del Ministero dello Sviluppo Economico, ha affermato che il recupero di natura economica in termini di PIL sarà molto rapido una volta debellata la causa extra-economica, ossia la diffusione del virus. Gli analisti sono concordi nel confermare che, già a partire da fine maggio, il sistema economico recupererà in pieno, con tassi di crescita molto importanti nel secondo semestre 2020 e con una ripresa dei consumi esponenziale da subito.

Solo chi sarà pronto potrà beneficiare immediatamente degli effetti positivi di questo nuovo corso economico.

Tutto questo per dirti che oggi abbiamo tutti una grande opportunità: sfruttare questi mesi di incertezza e attività a basso regime per prepararci alla ripresa, che sarà caratterizzato da un entusiasmo collettivo.

Le persone potranno uscire, tornare alla normalità e allora affolleranno i ristoranti, pianificheranno viaggi, vorranno acquistare per tornare a sentirsi vivi.

Stanotte, allora, ho scritto alcuni consigli per prepararci a tutto questo.

 

1.Preparati alla corsa all’oro

Finita l’emergenza di questo bastardo chiamato coronavirus, inizierà una vera e propria corsa all’oro 3.0. La domanda di prodotti e servizi crescerà in modo esponenziale, superando i livelli antecedenti l’emergenza. Approfitta di queste settimane per analizzare le tue performance e delineare la strategia più giusta per la riapertura.

Cosa offrirai a tutti noi, usciti da questa brutta quarantena?
Dove preferiranno acquistare i tuoi clienti?

Quali prodotti e servizi potrai offrire loro?

 

2. Apri il forziere

Ti ho sempre spiegato l’importanza di costruire un database, di profilare i tuoi clienti per conoscerli e offrire loro il prodotto/servizio più giusto.

Adesso che hai più tempo, fai ordine, recupera i contatti dei tuoi clienti ma anche dei tuoi fornitori, sistemali, suddividi i contatti in cluster specifici. Insomma, crea o organizza il tuo database.

Il database aziendale è il tuo forziere, perché contiene tante informazioni che ti permettono di comunicare in linea diretta con i tuoi clienti quasi a costo zero.

 

3. Non fare lo struzzo

Se le persone ti hanno scelto è per una ragione ben precisa: la qualità dei tuoi prodotti o dei tuoi servizi, l’accoglienza, la cura, il processo di vendita. Adesso è il momento giusto per comunicare con loro senza necessariamente vendergli qualcosa: intrattienili, dai loro speranza, fai sentire la tua sincera vicinanza. Non è il momento di mettere la testa sotto la sabbia ed eclissarti.

Loro hanno bisogno di te proprio ora!

 

4. Guarda lontano

Spesso, quando ci incontriamo, ti sento parlare di nuove idee, di nuovi prodotti ma di non avere il tempo dalla tua parte. In questo momento, avrai più tempo per aggiornare la tua offerta. Fallo!

I tuoi clienti, quando potranno tornare da te, saranno lieti di scoprire tutte le novità.

Inoltre, questa crisi sta facendo emergere quali sono i servizi che permettono alle aziende di rimanere in piedi: uno fra tutti, la vendita online. Guarda lontano, non serve un binocolo ma solo lungimiranza.

 

5. Fatti bello

Da quanto tempo rimandi il restyling del tuo sito, della tua brand identity, dei supporti alla vendita? Questo è il momento perfetto per svecchiarti, rinnovarti, correggere i testi, analizzare le criticità.

 

6. Metti benzina

Una delle criticità più forti nella collaborazione con l’agenzia riguarda lo scambio di materiali: testi, foto, video. Ora che hai un po’ di tempo da investire, approfitta per pensare a nuovi contenuti. Scrivi, leggi, scatta fotografie, fai dei video tutorial. Quando tutto questo sarà passato, avremo benzina per far ripartire il motore più veloce di prima con nuovi prodotti editoriali.

 

7. Tutti a scuola

Anche la formazione viene spesso troppo trascurata a causa della mancanza di tempo. Il settore della formazione online non si è fermato, anzi! Scegli i corsi più adatti a te o ai tuoi dipendenti per far crescere le skills della tua impresa e ottimizzare le performance. Al rientro saranno tutti più preparati e motivati per ricominciare a lavorare in maniera più produttiva e professionale.

Io e tutto il team di Mug Agency stiamo affrontando questo periodo, nonostante le enormi difficoltà, con il sorriso. Perché crediamo nelle piccole e medie imprese, perché crediamo nel nostro modo di lavorare e perché crediamo nell’Italia.

Anche se a distanza, siamo al tuo fianco.

Come sempre.
Andrea Pietropaoli
Founder Mug Agency.