La Branded Content Policy di Instagram: come regolarizzare l’Influencer Marketing

3 Consigli Digital da applicare subito al tuo Ristorante
9 novembre 2017
Addio GPS: WHAT3WORDS è il Google Maps del Futuro
16 novembre 2017

L’applicazione richiede continuamente una maggiore chiarezza riguardo i contenuti sponsorizzati.

L’App acquisita da Facebook nel 2012 ha annunciato di voler espandere e regolarizzare la sua politica pubblicitaria all’interno della piattaforma. Instagram infatti permetterà a più Brand e Influencer di includere nei loro contenuti la comunicazione di una campagna pubblicitaria in corso.

Da Chiara Ferragni ad un piccolo Influencer di quartiere, l’obiettivo di Instagram è consentire a tutti la trasparenza nella pubblicazione di contenuti pubblicitari. Comportarsi in maniera spontanea e disinvolta all’interno di un post quando invece si sta sponsorizzando un contenuto è quanto di più sbagliato, secondo l’Antitrust.

Diverse lettere di “Moral Suasion” sono state inviate già questa estate a diversi VIP italiani: Fedez, Melissa Satta e Belen Rodriguez per citarne solo alcuni.

Instagram vuole anche migliorare il modo in cui la piattaforma comunica agli utenti la violazione della politica pubblicitaria. I creatori di contenuti riceveranno una notifica personalizzata direttamente dall’applicazione. Il contenuto potrà venire in questo modo oscurato e l’utente verrà invitato ad usare il “Branded Tag” ufficiale, l’unico che consente la pubblicazione “legale” di contenuti sponsorizzati.

Come funziona e cosa contiene concretamente la nuova politica sui contenuti sponsorizzati?

Citiamo direttamente dalla Branded Content Policy di Instagram:

“Le Pagine, i profili Facebook e gli account Instagram con accesso allo strumento Contenuti brandizzati devono rispettare i seguenti requisiti:

1. Non includere inserzioni pre-roll, mid-roll o post-roll nei contenuti video o audio.

2. Non includere banner nei video o nelle immagini.

3. Non includere titoli tra i fotogrammi nei primi tre secondi di un video. Le unità delle inserzioni interstitial non comprese nei primi tre secondi di un video, ad esempio unità intermedie e finali, non devono durare più di tre secondi consecutivi e non devono essere incluse in Facebook Stories o Instagram Stories.

4. Le Pagine del programma non devono includere contenuti brandizzati nei logo del programma o nei trailer.

5. Non usare lo strumento Contenuti brandizzati per taggare una Pagina, un brand o un partner commerciale senza il suo previo consenso.

6. Tutte le leggi e le normative applicabili devono essere rispettate, compresa la comunicazione di tutte le informazioni necessarie alle persone che usano Facebook o Instagram, come eventuali dichiarazioni necessarie a indicare la natura commerciale dei contenuti pubblicati.”

Questi piccoli accorgimenti fanno parte di una lenta e costante strategia che punta a formalizzare e regolarizzare i comportamenti degli Influencer, andando a mettere dei paletti in quel vastissimo mondo chiamato Influencer Marketing.

L’obiettivo finale è ovviamente la qualità dell’User Experience degli 800 milioni di utenti fedeli alla piattaforma. Essi dovranno essere in grado di riconoscere immediatamente un contenuto sponsorizzato. Il motto di Instagram riguardo alla questione è “Make It Simple”.

 In italia la nuova feature è usata ancora timidamente, troviamo però un esempio recente, direttamente dal profilo ufficiale Instagram di XFactor Italia.

La celebre competizione tra giovani talenti del panorama musicale ha stretto una partnership con un noto brand di cosmetici. Il target a cui si rivolge la trasmissione comprende un’ampia fascia di giovani ragazze, che potrebbero essere interessate a questo tipo di contenuti. Vediamo infatti foto di ragazze sorridenti pronte a salire in diretta sul palco con un Make-Up fatto a regola d’arte.

Quanto tempo si impiegherà prima che la politica sarà abbracciata da tutti? Gli Influencer prenderanno facilmente dimestichezza con questa nuova policy?

Una cosa è sicura, Instagram sta stringendo il cerchio e punta ad un futuro fatto di trasparenza pubblicitaria.

 

Vuoi utilizzare Instagram per portare dei benefici alla tua attività? Ecco a te 7 regole da seguire per una comunicazione efficace su Instagram.