Instagram: Cosa sono i nuovi Post Consigliati e perchè non piacciono agli Utenti

App della Settimana: Supermercato 24
10 gennaio 2018
5 Cose da Sapere sul Cambio dell’Algoritmo di Facebook
16 gennaio 2018

Dopo aver passato la fase di test nel mese di Dicembre, la funzione “Post Consigliati” è ufficialmente disponibile.

La stavamo aspettando, ora è arrivata: la funzione Post Consigliati si insinua nel nostro News Feed e punta a suggerirci contenuti che possono piacerci, sulla base delle foto con le quali interagiamo e gli Account che seguiamo. La nuova sezione “Consigliati per te” si colloca infatti tra il nostro News Feed (compreso ora anche di Hashtag) e le pubblicità, creando un nuovo spazio che può contenere dai tre ai cinque contenuti consigliati. I contenuti consigliati su Instagram non sono affatto una novità in senso stretto: la funzione era presente ma occorreva visitare la sezione “Esplora” per visualizzarla, ora, invece, è uniformata all’intera esperienza d’uso dell’applicazione.

 

 

I Post consigliati rappresentano un bel cambiamento e si inseriscono in una timeline evolutiva che Instagram sta seguendo sin dai tempi delle prime introduzioni dei messaggi pubblicitari, passando per il cambio di algoritmo e l’implementazione del follow agli Hashtag. L’obiettivo di questa azione e in particolare di tutto il percorso è di donare agli utenti uno sguardo “d’insieme”: consentire alle persone di sentirsi parte di un Network sempre più ampio. Il problema risiede sul fatto che mentre la funzione relativa al follow degli Hashtag può essere non usata, la nuova introduzione dei Post Consigliati non può essere ignorata dagli utenti che, al massimo, possono decidere di oscurare il contenuto suggerito ma non impedire che esso ricompaia all’interno della loro Home.

Su Twitter sono numerosi i commenti negativi degli utenti riguardo questa nuova Feature, Instagram afferma però che il nuovo contenuto non nasce per propinare a l’utente nuovi profili, ma per dare spunti e suggerire ad esso nuovi contenuti, con l’obiettivo finale di migliorare l’esperienza d’uso complessiva del Social.

Voi che ne pensate?

Fonte: TechCrunch.com