Facebook introduce le Stories

eCommerce, le tendenze 2017
15 febbraio 2017
Come progettare un logo aziendale di successo
17 febbraio 2017

Dopo il successo riscontrato da Instagram, anche Facebook ha iniziato a testare sull’applicazione mobile le Stories: brevi filmati che rimangono online solo per 24 ore, come già accade sulle piattaforme Instagram e Snapchat. La voglia di condivisione istantanea e temporanea impazza dunque sui social network.

Da qualche ora nella parte alta del feed abbiamo iniziato a vedere le foto profilo dei nostri amici virtuali all’interno di cerchi pulsanti. Cliccando scopriremo i loro contenuti, le loro storie, i loro racconti brevi. Come già accade su Instagram, da oggi possiamo condividere momenti e luoghi con i nostri contatti social grazie alla fotocamera dell’applicazione mobile, arricchirli di adesivi, filtri, testi e altri effetti e pubblicarli come post, come Storia o condividerlo privatamente solo con alcuni contatti. 

Se ancora non trovate la funzione sulla vostra applicazione mobile, niente paura! Il release avviane gradualmente ma nelle prossime ore tutti potranno iniziare a condividere le proprie storie sul social network più famoso al mondo. 

La nuova funzionalità non ha esentato Zuckeberg da critiche: l’accusa mossa a Facebook è di imitare spudoratamente Snapchat che già da tempo diverte i suoi utenti con etichette, cagnolini e scatti temporanei. D’altronde per continuare a mantenere il primato nel mondo social, Facebook ha bisogno di seguire le tendenze e andare incontro alle esigenze soprattutto dei più giovani che da qualche tempo stanno abbandonando la piattaforma in cerca di nuove esperienze e tenersi lontani dagli occhi di genitori e parenti. 

E voi che ne pensate? Fatecelo sapere sulla nostra pagina Facebook.