Boom dell’E-Commerce nel 2017

Cos’è Facebook Watch e perché devi assolutamente tenerlo d’occhio
21 dicembre 2017
App della Settimana: Supermercato 24
10 gennaio 2018

Questo 2017 ha fatto registrare numeri da capogiro: parliamo di 1,6 miliardi di utenti in tutto il mondo che hanno acquistato prodotti sulla rete, arrivando a spendere quasi 2 trilioni di dollari, cifra che potrebbe duplicarsi entro il 2020.

Cerchiamo di analizzare meglio questi dati: quale nazione è stata la più agguerrita con gli acquisti?

Una menzione d’onore va fatta alla Cina. Questa nazione è infatti quella che ha speso di più quest’anno per gli acquisti sul web. Tutto il commercio online si sta infatti progressivamente spostando verso est: pensiamo a famosi negozi online asiatici come Alibaba, che ha contribuito in gran parte ai 672 miliardi di dollari incassati dagli store online cinesi.

Tra i 10 paesi che registrano il numero più alto di vendite online troviamo la Corea del Sud ed il Regno Unito, oltre che la già citata Cina. Stati Uniti “solo” al settimo posto. Da segnalare la forte crescita della Germania sul mercato europeo.

Cosa si è comprato di più?

Quali sono i prodotti che fanno la differenza? I prodotti di cui siamo più ghiotti sulla rete rappresentano il settore dell’intrattenimento: libri, musica, film e video giochi seguiti da un lieve sorpasso dell’online sull’offline anche dei giocattoli.

Ancora indietro invece i beni alimentari: fanno ancora molta fatica ad ingranare rispetto al più tradizionale acquisto nel nostro supermercato di fiducia.

Per quanto riguarda il territorio Italiano la situazione non è cosi rosea: da un’indagine Eurostat del 2016 capiamo che il nostro paese è agli ultimi posti per quanto riguarda gli acquisti online, con una crescita minima del 10%.

Aumenta però gradualmente la diffusione degli acquisti sulla popolazione, l’88% degli italiani tra gli 11 e i 74 anni nel 2016 hanno effettuato acquisti online.

Quali sono le previsioni per l’anno corrente? Secondo il portale Forbes al centro dell’attenzione ci saranno gli E-Commerce gestiti da liberi professionisti e imprenditori, c’è da dire che mai nella storia è stato così semplice aprire un’attività online e monetizzare anche senza il supporto di un intero staff dietro.

Un altro Trend del nuovo anno consiste nella sempre più utilizzata Intelligenza Artificiale: l’aumento dell’efficienza del customer care grazie all’utilizzo dei chatbot.

Per quanto riguarda il settore Retail online: più spazio ai personal shopper virtuali con la “Personal Recommendation Technology”, per una customer experience sempre più su misura. Focus sulle policy di spedizione e reso più shopper-friendly.

Siamo pronti per accogliere questo 2018 nel migliore dei modi.

 

Voi che ne pensate?

 

Fonte: http://www.ninjamarketing.it/