Bauli si prepara al Natale con gesti inaspettati

Non so voi, ma per quanto mi riguarda non è Natale se al supermercato o a casa non vedo quel rosa inconfondibile che mi riporta inevitabilmente indietro con gli anni: il rumore del sacchetto in plastica che scroscia per mischiare lo zucchero a velo, l’odore del burro del pandoro più famoso d’Italia, le dita imbiancate e la musichetta sdolcinata e buonista che io oramai canto anche a Pasqua e Ferragosto.

Mentre Bauli, si prepara a riaprire le porte dell’advertising natalizio, si lancia in un’avventura per promuovere i suoi prodotti, e lo fa partendo dal web.

Sono anni che la Bauli tenta di riposizionarsi sul mercato dei prodotti per la colazione e la merenda e scrollarsi di dosso la sua immagine legata indissolubilmente al Natale. Sulla sua pagina facebook ha iniziato a pubblicare dei semplici e brevissimi video che ci hanno sorpreso e ammaliato.

I video bucano letteralmente le grafiche statiche del social network rendendoli vivi e animati.

Lo storytelling dell’azienda veronese in attività dal 1922 si concentra sui gesti gentili e inaspettati che aiutano a rendere più dolce la giornata. Obiettivo centrato in pieno grazie ad una buona dose di creatività (anche se l’idea non è proprio nuovissima) che, diciamolo, ci fa amare l’azienda ancora di più.

RIMANI AGGIORNATO