5 Social Media Trend da tenere d’occhio per il 2018

Dopo il mese di Gennaio, ci stiamo lentamente abituando al nuovo anno e alla marea di News che è riuscito a portarci in poco tempo: molte piattaforme sono in evoluzione e probabilmente assisteremo a costanti cambiamenti lungo tutti questi mesi. Abbiamo notato, però, come alcuni contenuti, azioni e strategie stiano performando bene in questa prima parte del 2018.

Vediamo quindi 5 contenuti da tenere d’occhio nel corso di questo anno:

1 App di Messaggistica e Chatbot

Se ne sente sempre più parlare, Messenger, Telegram, Whatsapp (e il nuovo Whatsapp Business), c’è chi li definisce i nuovi strumenti di Email Marketing, mentre alcuni guardano con scetticismo questa dirompente novità. Piattaforme come ChatFuel e Manychat sono una realtà studiata ogni giorno dai Marketer di tutto il mondo, tanto che esse vengono già impiegate nelle strategie di comunicazione di varie aziende e attività. Non possiamo fare altro che immaginare un futuro roseo per questa tecnologia. Attenti però a non abusarne, potrebbero rendere meno “umana” la percezione del tuo Brand agli occhi dei tuoi clienti.

2 Video is The King (Edizione 2018)

Non poteva essere diversamente, anche nell’anno nuovo i video sono il contenuto per eccellenza del mondo del Web, amato dagli algoritmi social e dall’utenza, ormai li troviamo ovunque: Facebook, Instagram Stories, Dirette Live, LinkedIn, sono i padroni dell’engagement, tanto da influenzare le scelte di budget di piccole e grandi aziende, sempre più orientate ad investire su questo formato.

3 Mobile First

Per quanto non rappresenti una novità, è sempre bene ricordare come i contenuti che creiamo devono necessariamente essere pensati per una fruizione da smartphone. In particolare il nostro cellulare è il dispositivo più utilizzato nel mondo per accedere ai Social Media. Progettare una campagna pubblicitaria senza pensare all’esperienza Mobile significa compromettere i risultati della stessa. Attenzione particolare va posta per i video: date precedenza al formato verticale e fornite il vostro contenuto di sottotitoli, la maggior parte dei video vengono visti senza audio dagli utenti. L’alternativa sta nel chiedere esplicitamente allo spettatore di azionare l’audio tramite un’apposita Call To Action.

4 UGC = Reach & Interazioni

In un periodo di grandi cambiamenti, dove i principali player si stanno accorgendo dell’importanza delle sincere interazioni, promuovere e condividere contenuti prodotti dalla nostra fanbase significa comprendere il funzionamento intrinseco dell’intero ecosistema Social. Niente paura quindi nel condividere la foto scattata dalla vostra clientela, commentare la registrazione di una persona nel vostro locale, o interagire con qualsiasi tipo di contenuto generato spontaneamente dai vostri fan.

5 Sponsorizzare costerà di più!

Aumentano continuamente gli inserzionisti e la guerra dell’Advertising si infiamma ogni giorno di più: lo scorso anno sono stati registrati oltre 6 milioni di inserzionisti su Facebook e circa 2 milioni su Instagram. Questi dati cosa vogliono farci capire? Da una parte l’efficacia crescente del mezzo, dall’altra il continuo aumento del numero di persone che investono quotidianamente in Advertising sui Social, un fattore sempre più importante visti i recenti cambi relativi alla Reach dei vari portali, che obbligano in maniera "velata" ogni gestore di pagine a riservare una parte del budget alla comunicazione sul social network.

Non ci resta che rimanere sulla cresta dell’onda e capire come sfruttare al meglio i nostri budget!

 

Fonte: NinjaMarketing.it

RIMANI AGGIORNATO